All’età di 82 anni, è morto per complicazioni legate al COVID Sonny Chiba, indimenticabile interprete di Hattori Hanzo in Kill Bill di Quentin Tarantino, e definito dallo stesso regista americano «il più grande attore che abbia mai lavorato nei film di arti marziali».

A confermare la notizia a Variety è stato l’agente dell’attore giapponese. Fra i suoi svariati ruoli sul piccolo e sul grande schermo (più di 200 in tutto) è doveroso ricordare quello di Takuma (Terry) Tsurugi nella trilogia The Street Fighter, ma anche le sue apparizioni nel cult fantascientifico L’astronave fantasma e nel recente The Fast and the Furious: Tokyo Drift.

Addio a Sonny Chiba

Nato Sadaho Maeda a Fukuoka, in Giappone, il 23 gennaio 1939, Sonny Chiba inizia la sua carriera nel cinema e in TV nel 1960, assumendo il nome di Shinichi Chiba. In molti dei suoi progetti, mostra le sue abilità di esperto di arti marziali, che ha continuato  ad applicare anche in età avanzata, coreografando scene di combattimento. I suoi primi ruoli arrivano ​​negli show supereroistici giapponesi Seven Color Mask, dove ha rimpiazzato l’attore principale, e in Messenger of Allah, in cui ha interpretato il personaggio principale. A partire dagli anni ’70, si dedica spesso a thriller e noir, ma continua a professare la sua grande passione, aprendo anche una scuola d’allenamento per potenziali attori di film arti marziali.

A dargli notorietà internazionale è Gekitotsu! Satsujin ken, film citato anche in Una vita al massimo, scritto da Quentin Tarantino. Grazie a quest’opera si impone come uno dei maestri delle arti marziali sul grande schermo, diventando una vera e propria autorità del settore. A imprimerlo definitivamente nella storia del cinema è proprio Tarantino. Per Kill Bill: Volume 1, il regista americano scrittura Sonny Chiba per la parte di Hattori Hanzō, omonimo di un leggendario samurai da lui già interpretato in Shadow Warriors. La ciliegina sulla torta di una carriera straordinaria, che non sarà mai dimenticata.

 

Fonte: lostincinema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *