Un test di Altroconsumo sulle salviette per bambini mostra ancora presenza di fenossietanolo e altri ingredienti controversi e inquinanti

Indubbiamente comode e pratiche, le salviette per bambini sono in realtà un prodotto da utilizzare con parsimonia, soprattutto considerando l’impatto ambientale. C’è da tener conto poi che non tutte hanno una composizione impeccabile. Come scegliere allora le salviette migliori? A fare un confronto tra diverse marche è un nuovo test della rivista Altroconsumo.

Sarebbe meglio tenerle per le emergenze, ovvero per quando siamo fuori casa e magari non abbiamo a disposizione l’acqua. Parliamo delle salviettine baby, che spesso noi genitori utilizziamo senza considerare le conseguenze che il consumo eccessivo di questi prodotti ha sull’ambiente.

La rivista Altroconsumo, in occasione del suo test che ha confrontato 29 marche di salviette, ricorda come questi prodotti non siano per nulla ecologici (nessuno escluso, neppure le migliori del test).

Innanzitutto, utilizzandole si creano una montagna di rifiuti e poi, se erroneamente finiscono negli scarichi, rischiano di intasarli (ricordiamo che le salviettine si gettano sempre nell’indifferenziato) per poi finire in mare con gravi danni per gli organismi acquatici.

Anche il marchio Ecolabel non dà alcuna certificazione alle salviettine e di conseguenza, come avviene per tutti i prodotti usa e getta, meno si utilizzano e meglio è.

Per quanto riguarda i rifiuti, Altroconsumo fa un calcolo che ci fa capire il reale peso ambientale di questi prodotti.

In media ogni volta che si usa una salviettina si producono 6 g di rifiuti: se si usassero due salviette a ogni cambio del bebè, con cinque volte al giorno per tre anni accumuleremmo circa 68 kg di rifiuti.

Tutte le volte che è possibile, dunque, ricordiamoci di utilizzare l’acqua per lavare le mani, il viso o il culetto dei bambini. Ma se dobbiamo comunque acquistare delle salviettine baby, quali scegliere?

Cerchiamo quelle che hanno una composizione più pulita, ovvero non contengono al loro interno ingredienti nemici dell’ambiente e della pelle dei bambini.

Il test di Altroconsumo ha valutato tutte le salviette in base a:

  • ingredienti presenti nella loro composizione
  • rifiuti prodotti

Gli ingredienti da evitare

La rivista segnala diversi ingredienti pericolosi per l’ambiente come:

  • benzalkonium chloride, biocida tossico per l’ambiente acquatico con effetti a lungo termine
  • disodium Edta, pericoloso per i pesci e non biodegradabile
  • peg e simethicone, ingredienti di derivazione petrolchimica non facilmente biodegradabili

Naturalmente, dobbiamo preoccuparci anche della pelle dei bambini. Il tessuto delle salviette è infatti impregnato di una serie di sostanze che, a differenza di altri prodotti (come ad esempio il bagnoschiuma), poi non vengono risciacquate e potrebbero dunque creare reazioni sulla pelle delicata dei più piccoli.

In questo senso vengono segnalati i seguenti ingredienti:

  • benzyl alcohol, usato come conservante, è un allergene del profumo inserito nella lista europea tra i più allergizzanti.
  • fenossietanolo: un conservante controverso. L’Agenzia francese per la sicurezza dei prodotti, lo sconsiglia nei prodotti per bambini sotto i 3 anni mentre il Comitato scientifico europeo lo considera sicuro.

Non ci resta dunque che leggere sempre bene le etichette delle salviette, evitando quelle che contengono i sopracitati ingredienti.

Già nel 2019 Altroconsumo aveva fatto un test simile, confrontando sempre 29 salviette per bambini. Anche in quell’occasione era stato trovato fenossietanolo in diversi prodotti, 10 contro 8 dell’attuale test, vi è quindi un certo miglioramento. (Leggi anche: Salviette umidificate per bambini: 1 su 3 contiene fenossietanolo. Le marche migliori e peggiori secondo Altroconsumo)

La classifica delle salviette per bambini

In base ai parametri analizzati, sono risultate le salviette migliori del test le Fresh&Clean Baby Confort mentre il miglior acquisto sono le Pee&Poo, salviette detergenti.

Di qualità ottima anche:

  • Hipp Baby Salviettine viso e mani
  • Mustela Salviette multiuso
  • Conad Baby Salviettine
  • Coop Crescendo
  • Chicco
  • Giocchi di Riso
  • Selex primi anni
  • Fria Baby Sensation

In  fondo alla classifica, considerate dagli esperti di Altroconsumo di qualità bassa ci sono:

  • Esselunga Baby
  • Biolis Nature
  • Waterwipes
  • Naturaverde Bio
  • Speedy Care
  • Esselunga Baby

Nella seguente infografica trovate tutte le specifiche e la classifica completa delle salviettine baby.

 

 

 

test salviette bambini altroconsumo

Fonte: greenme

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *