Alcune abitazioni di via Palermo sono state raggiunte dalle fiamme e sono state prontamente sgomberate. Fiamme alte anche nello storico stabilimento balneare “Le Capannine”, sul litorale della Plaia

Sul posto stanno operando diverse squadre dei vigili del fuoco, della protezione civile e del corpo forestale presente anche con propri elicotteri. Si sono registrati anche momenti di tensione con gli abitanti preoccupati dall’evolversi della situazione. Le fiamme sembrano essere sotto controllo, ma il vento è tornato a spirare forte alimentandole.

In città fiamme alte anche nello storico stabilimento balneare “Le Capannine”, sul litorale della Plaia, che è andato distrutto. Il capo dipartimento della Protezione civile, Salvo Cocina, ha richiamato tutto il personale e sospeso le ferie per l’emergenza incendi non solo a Catania ma in diverse province in Sicilia.

A causa degli incendi scoppiati vicino lo scalo l’aeroporto internazionale di Catania ha sospeso le operazioni di volo in arrivo e in partenza per permettere l’intervento dei mezzi elicotteri dei Vigili del fuoco. Lo rende noto la Sac.

La situazione a Catania

In città sono diversi gli incendi che si sono sviluppati. Complessivamente sono oltre le richieste di intervento pervenute ai vigili del fuoco 30 nella zona di Catania, dove la situazione più delicata è in via Fossa della Creta e via Palermo, dove sono impegnati vari mezzi e diverse squadre. Incendio che all’altezza svincolo asse attrezzato ha portato al divieto di transito per i mezzi. Dalla tarda mattinata di oggi questo rogo di vaste dimensioni sta colpendo la macchia mediterranea presente all’interno del Parco di Monte Po e le fiamme stanno lambendo anche le abitazioni circostanti e alcuni residenti sono stati evacuati

 

Fonte: cataniatoday

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *