È diventato uno dei simboli degli incendi in Sardegna il cane rimasto a guardia delle “sue” pecore a Tresnuraghes a costo di rischiare la vita. Ustionato gravemente ma guarirà, aperta una raccolta fondi per aiutare i veterinari di Oristano

Non solo ettari di campagne e boschi divorati dalle fiamme: gli incendi dell’Oristanese hanno coinvolto anche tanti animali alcuni dei quali non sono riusciti a scampare al fuoco. Altri, invece, come questo cane pastore recuperato tra Cuglieri e Tresnuraghes, ce l’hanno fatta e ora è diventato un simbolo della tragedia sarda ma anche della tempra di una terra fiera. “È rimasto fermo a guardia del suo gregge mentre le fiamme lo avvolgevano” racconta ai quotidiani locali Angelo Delogu, il veterinario che lo ha salvato. “Non l’ho soppresso perché guarirà”. Ora il povero animale si trova nella Clinica veterinaria Due Mari di Oristano con il corpo ustionato, ma sottoposto alle cure amorevoli della dottoressa Monica Pais e del suo staff.

Il veterinario Angelo Delogu scrive su Facebook: “Non ha il chip, dubito che succeda ma se qualcuno dovesse riconoscerlo si faccia sentire”.

cane tresnurages-3

RICORDIAMOCI SEMPRE di portargli RISPETTO ..troppo spesso questi cani sono maltrattati, tenuti a catena e affamati, senza cure ,nonostante tutto l’amore che danno.

Fonte: today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *