La sconfitta dell’Inghilterra a Wembley si è tradotta in un calo del 40% degli arrivi nella capitale

Mentre tutta Italia la vittoria degli azzurri agli Europei, per gli inglesi la sconfitta di Wembley resta una ferita aperta. Oltre al dispiacere per l’occasione mancata, infatti, la débacle dell’Inghilterra ha prodotto un’altra conseguenza inaspettata. Soltanto nei due giorni successivi alla finale sono state circa 300 le disdette ricevute dagli alberghi di Roma da parte di turisti inglesi, per un calo degli arrivi del 40%.

Un problema non da poco per il settore turistico della capitale, che ogni anno accoglie all’incirca mezzo milione di turisti inglesi, generando entrate pari a dieci milioni di euro. Dietro il boom di disdette ci sarebbe il timore di essere vittima degli sfottòMa non solo. Secondo gli albergatori e le guide turistiche, anche l’obbligo di quarantena potrebbe aver pesato sulla flessione degli arrivi. In seguito all’aumento dei contagi da variante Delta il 21 giugno il ministro Speranza ha introdotto l’obbligo di cinque giorni di quarantena per chi viene dalla Gran Bretagna.

 

Fonte: tgcom24.mediaset

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *