“Quale grande risposta d’amore troviamo in quella meravigliosa giovinetta che fu la vostra santa Rosa! Essa, pur nella mutazione dei tempi, si presenta ancor oggi come modello per le ragazze e per le giovani, invitandole a comprendere a fondo, nella loro vita, l’assoluto di Dio in una piena donazione d’amore al di là di ogni rispetto umano!”.

(Papa Giovanni Paolo II, Omelia durante la visita pastorale a Viterbo, 27 maggio 1984)

Il 9 luglio, ricorre l‘anniversario della nascita di Santa Rosa, la giovinetta che a Viterbo è amata e venerata.

Rosa da Viterbo (Viterbo, 9 luglio 1233 – Viterbo, 6 marzo 1251) è stata una terziaria francescana.

Secondo le ricostruzioni, era alta circa 1,55, aveva gli occhi blu e i capelli neri.

La festa di Santa Rosa viene celebrata il 4 settembre, giorno in cui ricorre l’anniversario della traslazione del corpo della santa, avvenuta nel 1258, ma lo scorso anno il trasporto non è stato effettuato causa Covid-19.

Quest’anno si tende a essere prudenti e a breve si saprà se il trasporto potrà essere effettuato.

Dopo che il palio di Siena di agosto è stato annullato, si teme che non sia possibile effettuare il passaggio della Macchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *