Eccoli, di nuovo fianco a fianco, dopo il gelo dei mesi scorsi,  come durante i funerali della madre, commossi.

Il principe William e il fratello Harry hanno inaugurato la statua in memoria di Diana, tragicamente scomparsa nel 1997. Lady D avrebbe compiuto ieri, 1 luglio, 60 anni.

I due fratelli, insieme in pubblico al funerale del nonno Filippo,  morto ad aprile, si sono incontrati di nuovo in memoria della madre.

L’ evento,  a causa delle perduranti cautele legate all’emergenza Covid, si è svolto in forma ridotta.

Meghan Markle è rimasta in California per accudire il piccolo Archie e la neonata Lilibet e non era  presente neanche Kate Middleton, consorte di William. 
Presenti invece all’inaugurazione,  fra gli altri, Charles Spencer, il fratello di Lady Diana, con la sorella Sarah e un’ampia rappresentanza della famiglia.

Assenti sia la 95enne regina Elisabetta, sia il suo primogenito e successore alla corona Carlo con la seconda moglie Camilla.  La statua di Lady D, commissionata proprio da William e Harry nel 2017, è stata affidata alla gestione di un comitato animato anche dalla sorella della principessa, Sarah, e da alcune delle sue amiche  come Julia Samuel, madrina di battesimo del principino George. È stata realizzata dallo scultore Ian Rank-Broadley – famosissimo in Gran Bretagna e a cui si deve anche la creazione dell’effigie della regina Elisabetta su tutte le monete del Regno Unito e del Commonwealth dal 1998 – e del designer di architetture da giardino Pip Morrison.

La statua diventerà il nuovo punto focale di Sunken Garden nei giardini di Kensington Palace, il giardino preferito dalla compianta Lady Diana, scomparsa a soli  36 anni nel tragico incidente del tunnel dell’Alma di Parigi, dopo la  rottura con casa Windsor seguita al divorzio dall’erede al trono Carlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *