La donna rischia una multa di 1.500 euro e il carcere, se il tedesco Sutterlin deciderà di denunciarla

La spettatrice che con il suo cartello ha provocato la caduta della prima tappa del Tour de France è stata arrestata. Secondo varie indiscrezioni è stata posta sotto custodia a Landerneau. La spettatrice aveva incautamente sventolato un cartello “Allez Opi-Omi”, un messaggio per i suoi familiari in un mix di francese e tedesco “Vai nonna-nonno”, durante la prima tappa del Tour finendo per invadere la strada e causando la caduta di decine di corridori. Le immagini avevano fatto il giro del mondo.

LE TESTIMONIANZE

Subito dopo l’incidente, definito come una “zona di guerra” che aveva causato 21 feriti e provocato il ritiro di quattro corridori, la Gendarmerie aveva chiesto collaborazione alla popolazione per rintracciare la spettatrice, che si era data alla fuga. Sono state raccolte diverse testimonianze che hanno aiutato la polizia a rintracciare la donna.

LE CONSEGUENZE

La giovane rischia una multa di 1.500 euro e il carcere se il ciclista tedesco Sutterlin, ritirato in seguito all’incidente, deciderà di denunciarla. È accusata di “lesioni involontarie e di violazione dell’obbligo di rispetto di sicurezza e prudenza”.

 

Fonte: gazzetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *