Dimenticatevi quella che, fino a oggi, avete sempre considerato come una normale bicicletta, e mantenete soltanto tre caratteristiche: le due ruote, i pedali e il manubrio.

Se vi sembra poco, in realtà è proprio così, e sicuramente non avete ancora visto l’incredibile creazione del giovane ingegnere che stiamo per presentarvi. A un primo sguardo, è difficile credere che, dietro questo veicolo dall’aspetto futuristico, si nasconda una bici tradizionale. Eppure è proprio così: il suo creatore ha modificato opportunamente una due ruote standard per creare questa “hubless” che non si presenta come un costoso mezzo destinato a pochi, ma come un progetto artigianale e davvero innovativo.

Niente raggi sulle ruote, niente forcella, e soprattutto niente mozzi al centro delle ruote. Vi sembra strano che a una bici manchino tutte queste componenti? Eppure, quella creata dall’ingegnere conosciuto come The Q è proprio un mezzo del genere, o meglio lo era finché il giovane non è intervenuto con le sue modifiche.

L’obiettivo? Quello di trasformarla in una hubless bike artigianale, ossia una bici senza mozzo, un tipo di mezzo a due ruote di recente concezione e che sembra provenire direttamente dal futuro.

Le biciclette di questo tipo, generalmente spinte da un motore elettrico e tanto costose quanto tecnologiche, si distinguono proprio per le ruote “vuote” all’interno.

Così, The Q ha voluto cimentarsi a realizzare la sua personale concezione di hubless. Rimossi tutti i pezzi che abbiamo elencato sopra e impiegati degli pneumatici specifici, ha spostato la catena direttamente sul cerchione e il freno a disco sul telaio. Una concezione davvero distante da quella che siamo abituati a vedere in una bici tradizionale, che di sicuro brilla per originalità.

Sulla praticità di utilizzo, invece, bisognerebbe provare questa hubless per poter capire appieno se l’alternativo sistema di trasmissione comporti dei benefici oppure no. Non è stato semplice, per The Q, realizzare questa sua bici, visto che ha richiesto l’impiego di pezzi forgiati e modificati su misura. Stando ai video e alle immagini condivise sul web, tuttavia, il mezzo sembra funzionare alla perfezione.

Che ne pensate? Avete mai visto una biciletta come questa? Vi piacerebbe farci un giro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *