Due bambine stanno combattendo per la propria vita dopo che un castello gonfiabile è improvvisamente “esploso”, volando per 25 piedi in aria, e gettando i bambini che erano all’interno, oltre una recinzione metallica sui binari del tram di Barnaul, in Russia.

Il video che ha ripreso quanto accaduto mostra chiaramente il panico dei genitori intenti ad afferrare, con l’aiuto di alcuni testimoni, il gigante gonfiabile mentre si libra verso l’alto con i bambini di tre e quattro anni a bordo che vengono sbalzati fuori.

Anna ha subito una commozione cerebrale e una frattura alla colonna vertebrale, mentre Vika, atterrata a circa 15 piedi dal castello gonfiabile, ha una frattura al cranio e ferite ai polmoni e all’addome. «Le bambine attualmente sono nel reparto di terapia intensiva», ha detto un portavoce del ministero della Salute.

Gli investigatori stanno indagando sulle cause dell’incidente nei pressi del centro commerciale. Tra le prime ipotesi era emersa quella dei forti venti come causa scatenante, subito contraddetta dai testimoni che affermano piuttosto di aver sentito come «il rumore di un’esplosione forte». Il presunto scoppio potrebbe essere la naturale conseguenza dell’aver pompato troppo il gonfiabile. C’è anche chi sostiene però che il dispositivo non fosse stato messo adeguatamente in sicurezza. Da un rapporto locale, infatti, risulterebbe che alcune corde non fossero state fissate. Secondo un testimone «il castello gonfiabile non aveva un sottofondo protettivo e stava sfregando contro l’asfalto, causando forse lo scoppio».

Le lamentele arrivano anche da parte del deputato locale Sergey Pisarev che a tal proposito ha dichiarato: «Non sono stati utilizzati supporti speciali, l’attrazione è stata pompata, si è riscaldata e si è sollevata nell’aria». Non c’erano quindi i controlli di sicurezza adeguati sul castello gonfiabile. Ecco perché è stato riferito che il governatore locale Viktor Tomenko ha ordinato controlli di tutti i gommoni. Il comitato investigativo russo intanto ha aperto un procedimento penale sull’incidente. Dai rapporti si apprende che i proprietari dell’attrazione sono stati fermati.

 

Fonte: ilmattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *