Love Boat, morto a 90 anni l’attore Gavin MacLeod, era il famoso comandante Merrill Stubing nel telefilm anni ’80. Il capitano della nave da crociera protagonista della popolare serie tv.

Era un attore televisivo famoso in Italia per i ruoli in “Love Boat“, ma aveva partecipato anche a “The Mary Tyler Moore Show”. Lo riporta il sito Tmz e lo conferma anche Variety. MacLeod è morto nella notte nella sua casa di Palm Desert, in California, a confermarlo è stato il nipote di Gavin, Mark See

In Italia Love Boat era diventato famoso anche grazie alla canzone The Love Boat (Profumo di mare) cantata da Little Tony che divenne un successo.

MacLeod era entrato e uscito dall’ospedale negli ultimi mesi con diverse malattie e non è chiaro cosa esattamente potrebbe aver causato la sua morte alla fine. Anche se il nipote esclude il covid.

Love Boat era una commedia romantica, i cui episodi duravano circa un’ora, ambientata su una nave da crociera e girata per ben 10 anni, dal 1977 al 1987. Era un volto molto popolare anche in Italia.

 

Love Boat è andata in onda sulle reti Mediaset negli anni Ottanta. Tutti gli episodi erano ambientati sulla bellissima nave dei sogni, la Pacific Princess, su cui si intrecciavano le storie dei passeggeri che si imbarcavano sulla crociera che dalla California andava in Messico. Il comandante Stubing era il protagonista.

LA CARRIERA

MacLeod è all’inizio degli anni settanta che raggiunge la grande notorietà televisiva grazie al personaggio di Murray Slaughter, il simpatico giornalista della serie Mary Tyler Moore Show, che interpreta dal 1970 al 1977 e grazie alla quale ottiene due candidature ai Golden Globe televisivi (1975 e 1977).

È però conosciuto soprattutto per aver interpretato il comandante Merrill Stubing nella serie Love Boat, in cui recita dal 1977 al 1987, figurando in tutti i 249 episodi. Grazie all’interpretazione del sorridente e rassicurante capitano Stubing, che coccola i propri passeggeri durante le loro vacanze da sogno[2], MacLeod ottiene altre tre candidature ai Golden Globe in diverse categorie nel 1979, 1981 e 1982. Con il cast del telefilm, vince inoltre un TV Land Award. La popolarità di questo ruolo leggero costituisce però un limite per le sue aspirazioni a parti drammatiche o più complesse, e porta l’attore a vivere una profonda crisi personale e professionale, dalla quale si risolleva grazie alla fede cristiano evangelica.

Con la seconda moglie Patti, MacLeod è stato autore del libro Back on Course, uscito nel 1987. Successivamente è apparso ancora in TV e al cinema, seppur sporadicamente. Nel terzo millennio si è dedicato soprattutto all’attività di predicatore e alle campagne da testimonial in America delle navi da crociera.

 

Fonte: leggo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *