Aveva festeggiato il suo compleanno a Nepi il 20 agosto 2020.
Era arrivata al Comune di Nepi Carla Fracci, più leggera dell’aria, elegante, raffinata con un completo di pizzo bianco impreziosito da dettagli rossi. Delicata, più lieve di un sospiro, con la pelle chiara, di porcellana.

Sì, Carla Fracci, la ballerina classica italiana più nota al mondo, che, nella sua lunga ed eccezionale carriera, aveva danzato sui palchi più prestigiosi di tutto il mondo al fianco di altri grandi della Danza internazionale.

Il 20 agosto del 2020 aveva festeggiato il suo ultimo compleanno in modo speciale: aveva ricevuto la cittadinanza onoraria di Nepi e inaugurato il Festival internazionale della danza e delle danze.

Dopo due anni di assenza il Festival ritorna nella sua sede di origine, Nepi, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale e dal Sindaco Franco Vita.

A festeggiare il compleanno di Carla Fracci, oltre al Sindaco, al vice Sindaco, all’assessore alla Cultura e agli esponenti dell’amministrazione comunale e agli organizzatori del Festival, la Banda musicale del comune “Enrico Gai”, diretta dal maestro Professor Giovanni De Lorenzo.
Carla Fracci si era raccontata, davanti alle persone presenti nella sala del Comune, con quella semplicità e naturalezza propria di una grande artista.

Uno scritto personale di Madre Teresa di Calcutta, inviato alcuni anni orsono a Carla Fracci e gelosamente conservato, è stato la base dalla quale il regista Beppe Menegatti era partito per realizzare una creazione interpretata dalla stessa Carla Fracci.

“La danza ha bisogno di essere sostenuta -aveva detto in quell’occasione la grande artista- Ci sono molti talenti che vanno a cercare lavoro all’estero. Ciò mi fa molto male. Da qui riparte la nuova sfida.”

Ecco la motivazione per la quale venne attribuita la CITTADINANZA ONORARIA di Nepi alla Sig.ra Carla Fracci:

“Per essersi distinta nel campo della danza, divenendo simbolo indiscusso in Italia e nel mondo della sua arte. Per essere ormai indissolubilmente legata alla Città di Nepi dal 2014 e per aver portato sempre con se le peculiarità che caratterizzano sia Lei che la nostra terra: l’eleganza e la bellezza.”

Oggi, 27 maggio, Carla Fracci ci ha lasciato.
La sua eleganza,  la leggerezza e la passione di una vita dedicata alla danza resteranno per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *