Dall’Australia arriva una splendida notizia: sono appena venuti alla luce sette esemplari di Diavolo della Tasmania (Sarcophilus harrisii), il più grande carnivoro marsupiale del mondo.

Non accadeva da oltre 3mila anni, da quando questa specie era scomparsa dalla terraferma australiana. Gli unici esemplari hanno continuato a vivere e a riprodursi sull’isola più grande dell’Australia, da cui prende il nome la specie.

L’emozionante nascita dei piccoli, che fa ben sperare i biologi conservazionisti sul futuro di questi iconici animali, è avvenuta nel Santuario della Fauna selvatica di Barrington, un’area di 400 ettari in cui nel 2020 sono stati trasferiti 26 esemplari. 

 

Abbiamo lavorato instancabilmente nell’ultimo decennio per restituire i Diavoli della Tasmania all’Australia continentale, con la speranza che possa instaurarsi una popolazione in modo duraturo. – commenta Tim Faulkner, Presidente dell’Aussie Ark Conservation Group. – Li abbiamo osservati da lontano fino a quando non è arrivato il momento di intervenire e confermare la nascita dei piccoli. È stato davvero un bel momento momento!

 

Da quanto riportano gli esperti, i piccoli appena nati godono di buona salute, ma nelle prossime settimane i ranger si monitoreranno costantemente la loro crescita. In totale sarebbero circa 25mila gli esemplari di Diavolo della Tasmania che vivono sulla principale isola dell’Australia e nel 2008 la specie è stata inserita dall’IUCN nella Lista Rossa tra quelle in via d’estinzione. Infatti, sull’Isola della Tasmania partire dagli anni Novanta la popolazione è drasticamente diminuita, principalmente a causa di un tumore facciale che colpisce unicamente questa specie.

 

Fonte: greenme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *