Un mare di solidarietà per il rientro in Italia di Simonetta Filippini, del marito Enzo e della piccola Mariam Gemma.

La famiglia bloccata in India dal 28 aprile per la positività al Covid di Simonetta dovrebbe rientrare in Italia sabato. Oggi, l’avvocato Elena Rondelli di Prato, ha pagato il volo sanitario del costo di 130.000 euro (potrebbe servire un ulteriore 15% nel caso in cui per ragioni di saturazione della paziente fosse necessario scendere di quota) ed è in attesa del piano di volo da comunicare all’Ambasciata italiana in India.

“L’obiettivo inerente il pagamento del volo – spiega l’avvocato – è stato raggiunto e devo dire che si è scatenato un entusiasmo notevole per la storia di questa famiglia e soprattutto per portare in Italia Mariam Gemma. Parte dei soldi, anche somme consistenti sono state versate come “finanziamento”, grazie all’impegno di parenti e amici intimi, e la famiglia dovrà restituirle, ma ci sono state anche tante donazioni, dalle piccole cifre fino a somme importanti e questo testimonia l’attenzione e il cuore della gente verso il loro caso. A chiusura delle spese verrà rendicontato tutto”. Volitalia, la compagnia che si occuperà del viaggio, utilizzerà un aereo con equipe medica sulla rotta Francoforte-New Delhi e poi New Delhi-Pisa. Da Pisa Simonetta verrà trasferita con ambulanza Covid a Careggi che ha già dato l’assenso ad accogliere la paziente nel reparto Covid. Enzo e la piccola Mariam Gemma dovranno fare la quarantena prevista per i rientri dall’estero. L’assessorato alla protezione civile della Regione, tramite l’assessore Monia Monni, ha inviato l’autorizzazione all’atterraggio in Toscana del volo sanitario.

Simonetta Filippini è stabile in ospedale a New Delhi e ieri è stata visitata dal medico della protezione civile, dottor Raviolo. “Resta solo da completare qualche passaggio burocratico – conclude l’avvocato Rondelli – anche col Ministero della Salute ma in linea generale ci siamo e quando verrà rilasciato il piano di volo si può dire che ce l’abbiamo fatta. La cosa bella, che mi ha colpito ed emozionato in questa vicenda, è l’attaccamento delle persone: gente estranea che ha chiamato il mio studio, la banca ha ricevuto tante telefonate, tante realtà che si sono attivate e non me lo aspettavo. Grazie davvero”.

 

Fonte: lanazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *