Aveva solo 16 anni il giovane morto nelle campagne del paese. Ha preso il trattore di un vicino per fare un giro ma, durante una salita ripidissima, il mezzo si è ribaltato, schiacciandogli la testa. Il dolore della sindaca Casula: “Qualsiasi parola è superflua”

Nicola Melas non c’è più. È morto a 16 anni, in un pomeriggio tragico a Guasila: il giovane, stando alla ricostruzione dei carabinieri, ha preso il trattore di un vicino per fare un giro. A un certo punto, arrivato ad una salita ripidissima, il mezzo si è totalmente rovesciato. Il giovanissimo è rimasto schiacciato sulla testa, un colpo che purtroppo si è rivelato fatale. Ancora non si sa come mai Melas stesse guidando il trattore.
Ad accorgersi della tragedia sono stati gli stessi proprietari del trattore, che hanno allertato i soccorsi. Sul posto sono arrivati i carabinieri e i medici del 118, che nulla hanno potuto per salvare la vita al 16enne.
La notizia della sua morte ha rapidamente fatto il giro del paese, gettando tutti nella tristezza e nello sconforto. Sono già tantissimi i messaggi di cordoglio sui social, anche sotto il post della sindaca guasilese Paola Casula.
La prima cittadina non commenta la tragedia perchè, nel suo post, c’è scritto chiaramente “qualsiasi parola è superflua”, ma è chiaro che il dolore per la perdita di una giovane vita è immenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *