Erano convinti di aver ricevuto il vaccino anti Covid Pfizer quando invece gli era stata somministrata della semplice soluzione fisiologica.

Potrebbero essere circa 30 i casi di pazienti vittime di un presunto bluff da parte del loro medico di base di Falconara Marittima (Ancona). Sul caso sta ora indagando la Squadra Mobile di Ancona, coordinata dalla Procura, per le accuse di falso ideologico e lesioni commessi da pubblico ufficiale. Lo studio del medico è stato perquisito per acquisire una documentazione.

A far scattare l’allarme sarebbero stati il sospetto generatosi in tre dei suoi pazienti relativo alle attestazioni di vaccinazione e le inesattezze sul tipo di vaccino inoculato e sulle date di richiamo fornite loro dal dottore.

Gli uomini della squadra mobile, diretta dal vice questore Carlo Pinto, stanno cercando di capire dove siano finiti i vaccini veri in dotazione al medico. Secondo fonti investigative, l’uomo avrebbe assicurato di averli somministrati. In particolare si sarebbe giustificato dicendo di aver dato la soluzione fisiologica ad alcuni suoi pazienti perché lo pressavano per essere vaccinati anche se lui aveva esaurito le dosi a disposizione.

 

Fonte: ilmessaggero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *