In arrivo una grande novità per la conclusione di questo anno scolastico anche per le scuole e gli studenti del comprensorio viterbese: gli  scrutini scolastici, eccezionalmente per questo anno scolastico a causa della emergenza derivante dalla convivenza con il covid, saranno  anticipati al primo giugno.

É stata già redatta ed è in procinto di essere consegnata al Consiglio superiore della Pubblica Istruzione la bozza di ordinanza ministeriale che prevede di anticipare a questa data gli scrutini.

La maggiore flessibilità nella calendarizzazione degli scrutini  è stata chiesta dalle scuole stesse, per non appesantirsi di ulteriori incombenze amministrative in vista degli esami di Stato e preparare il terreno ai cosiddetti e previsti  recuperi estivi.

Il provvedimento verrà ufficializzato con una apposita ordinanza ministeriale già predisposta.

L’anticipo degli scrutini prima del termine delle lezioni è già inserito e previsto dal decreto Rilancio, che prevede la possibilità di concluderli entro il termine delle lezioni al fine di consentire l’avvio e lo svolgimento dell’anno scolastico 2020/2021 nel rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, in deroga quindi alla norma che prevede che gli scrutini debbano necessariamente essere svolti dopo la conclusione delle lezioni.

Quindi esclusivamente per quest’anno scolastico 2020/2021, in via del tutto eccezionale, gli scrutini per le scuole di ogni ordine e grado non inizieranno al termine delle lezioni scolastiche ma il 1 giugno.

Operazioni di scrutinio che, è messo nero su bianco nella bozza del decreto in via di definizione, dovranno obbligatoriamente essere completati entro l’ultimo giorno di scuola, fissato in tutte le scuole del Bel Paese per l’otto giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *