I famigliari vogliono capire perché è stata vaccinata nonostante “il poco tempo passato rispetto all’infezione”

RIMINI – Esposto alla Procura della repubblica di Rimini per la morte di un’anziana ricoverata in una Rsa della provincia, meno di tre ore dopo la somministrazione del vaccino Pfizer. Secondo quanto riportano i quotidiani riminesi, l’83enne, sofferente anche di altre patologie gravi, aveva contratto il Covid, risultando positiva il primo dicembre, con sintomi lievi ed era guarita: ventuno giorni dopo era uscita dall’isolamento senza essere sottoposta a tampone molecolare.

A gennaio, il 15, è stata vaccinata e dopo tre ore è deceduta per cause che i medici – secondo l’esposto presentato dall’avvocato Luca Greco che rappresenta il figlio – non possono escludere né confermare che abbiano un legame con l’immunizzazione. I familiari chiedono anche di chiarire come mai all’anziana sia stato somministrato il vaccino nonostante il poco tempo passato rispetto all’infezione”.

Fonte: La Repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *