Nei prossimi giorni protagonista l’alta pressione africana, che però proprio per Pasqua lascerà il posto a una fredda e piovosa perturbazione

Sta per iniziare una settimana che sarà dominata dalla presenza dell’alta pressione, e si tratterà del caldo Anticiclone Nord-africano, che oltre a garantire giornate di tempo bello e stabile, favorirà un sensibile aumento delle temperature, che daranno al tempo un sapore tipico di primavera inoltrata. La situazione però cambierà in modo brusco proprio durante il weekend di Pasqua, quando è molto probabile l’irruzione sull’Italia di una fredda e piovosa perturbazione proveniente dal Nord Europa.

Quindi da lunedì a venerdì giornate caratterizzate soprattutto da sole e un po’ di caldo fuori stagione, anche se, proprio venerdì, comincerà ad aumentare la nuvolosità al Nord e nelle regioni adriatiche, ed è possibile anche qualche pioggia su Alpi Orientali e Appennino Centrale. Nel complesso però le giornate, specie fino a giovedì, si presenteranno in prevalenza soleggiate e insolitamente calde, con le massime che quasi dappertutto saranno comprese fra 17 e 23 gradi, e non mancheranno delle punte fino a 24-25 gradi, specie al Nord e nelle zone interne del Centro. Tra le città più calde ci saranno anche Milano, Bologna e Firenze.

Come accennato però venerdì la situazione meteo mostrerà i primi segni di cambiamento e sabato sull’Italia farà irruzione una perturbazione proveniente da nord e accompagnata da piogge che nel corso del giorno bagneranno soprattutto il Nordovest, l’Emilia, la Romagna, la Toscana e le regioni centrali adriatiche. Una perturbazione i cui effetti si avvertiranno anche il giorno successivo, Pasqua, quando è probabile che piova su molte regioni del Centro e del Nord. Una fase di maltempo che potrebbe coinvolgere anche il giorno di Pasquetta, con piogge magari meno insistenti e diffuse, ma capaci comunque di bagnare ancora diverse zone del Centronord.

Nuvole e piogge che arriveranno assieme ad aria più fresca: nelle regioni centrali e settentrionali quindi ci sarà anche un sensibile calo delle temperature, che torneranno nella norma o leggermente al di sotto, mentre al Sud il tempo rimarrà discreto e caratterizzato anche da un aumento del caldo, con possibili picchi a sfiorare i 30 gradi! Chiaramente, mancando ancora un po’ di giorni, la previsione non ha un elevato grado di affidabilità, e con i prossimi aggiornamenti dei modelli qualcosa potrebbe cambiare, soprattutto per quel che riguarda tempistiche e intensità del peggioramento previsto.

 

Fonte: meteogiuliacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *