Continua a tremare l’Adriatico, proseguono le scosse a tratti intense. Nessun danno dopo il sisma più forte.

Una notevole sequenza sismica si è innescata nel cuore del mar Adriatico, tra Italia e Croazia, dopo il forte sisma che nel pomeriggio ha fatto tremare molte città del centro-sud.

Il sisma principale è avvenuto alle 14.47 ed ha raggiunto la magnitudo richter 5.6 ad una profondità di 10 km. L’epicentro del terremoto è stato ricalcolato e spostato leggermente più a nord-est, a circa 35 km dall’isola croata di Korcula e a 90 da quelle del Gargano. Il terremoto non ha causato danni a cose o persone in virtù della notevole distanza dalla terraferma.
Nei minuti successivi si sono verificate ulteriori scosse di terremoto con magnitudo, fortunatamente, più bassa. Comunque ci troviamo davanti ad una sequenza sismica importante, caratterizzata da almeno 18 scosse significative di cui ben tre di magnitudo 4.0 o superiore.

Di seguito le scosse più significative e i relativi orari:
– 14.47 – M5.6
– 15.01 – M4.1
– 15.13 – M4.1
– 15.16 – M3.7
– 15-21 – M4.0
– 16.05 – M3.4

Fonte: inmeteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *