Siamo entrati nel Segno dell’Ariete, un Segno Fuoco, Cardinale. Oggi però, invece di parlare delle sue caratteristiche, parliamo del significato simbolico di questo Segno Fuoco.

Nella mitologia, l’Ariete simboleggia la forza e il potere. Infatti, sebbene sia un animale pacifico, se infastidito può diventare aggressivo e violento. Inoltre, nell’immaginario collettivo le sue corna rappresentano ancora oggi la guerra, lo scontro e la forza.

 L’ariete, nella terminologia bellica, ha rappresentato dapprima una macchina per abbattere resistenti mura fortificate, e ai giorni nostri un carro armato da combattimento.

Nella mitologia egizia, l’animale dell’ariete è associato a diverse divinità come Amon o Khnum. Mentre nella mitologia greca l’ariete evoca soprattutto nel mito del vello d’oro, rubato da Giasone.

E avere la Lilith in Ariete?

Questa Lilith può essere davvero molto violenta a causa di una vita passata legata proprio alla violenza. L’istinto del Segno Ariete qui viene bloccato e non riesce quindi a svilupparsi. La necessità, il desiderio di libertà trova un forte ostacolo e questo processo può portare la persona a scatenare l’ira, la rabbia contro il mondo, contro le altre persone che la circondano.

L’anima ha un netto rifiuto verso l’autorità, verso tutti coloro che vogliono comandare e quindi non si è nemmeno capaci di fare il leader.

 La persona con questa configurazione astrale può essere molto egocentrica, narcisista, egoista ma spesso può avere numerose difficoltà a sviluppare queste sue doti negative. Quindi questa Lilith serve ad insegnare un maggiore autocontrollo, a sviluppare doti di collaborazione per ritrovare una serenità nelle collaborazioni affettive, sentimentali e professionali e a cercare di reprimere i propri istinti animaleschi.

Il sesso è vissuto in modo violento e l’amplesso non dura tanto. Nelle vite passate quasi certamente, una persona con questa configurazione astrale, è stato un dittatore, un guerriero, un comandante di esercito, insomma una persona che esprimeva il suo potere però forse in un modo assolutamente istintivo e questo ha creato molti danni.

Le zone erogene preferite sono la testa, le orecchie e le labbra.

Buon Compleanno

Rosanna De Marchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *