Tyrion non ce l’ha fatta. Si conclude nel peggiore dei modi la storia del cucciolo di Pit Bull salvato dalle mani crudeli di tre minorenni che lo volevano impiccare a cartellone segnaletico della stazione ferroviaria di Gela.

La triste notizia confermata da Vita Randagia Onlus, l’associazione che si è occupata di lui.

Si è conclusa nel peggiore dei modi la storia di Tyrion, il cane salvato dalle mani crudeli di tre minorenni che lo volevano impiccare a cartellone segnaletico della stazione ferroviaria di Gela, in Sicilia. Il cucciolo di Pit Bull è morto nelle ultime ore come segnalato da Vita Randagia Onlus, l’associazione che si è occupata di lui.

La povera bestia aveva cercato di difendersi, dimenandosi con tutte le proprie forze per sfuggire ai balordi che lo stavano seviziando, tanto che i suoi lamenti  hanno attirato l’attenzione di una ragazza su un balcone e di alcuni passati che sono riusciti a mettere in fuga i giovani criminali. Sul posto erano arrivati poi alcuni animalisti che lo hanno recuperato e affidato alle cure di una clinica veterinaria. Ma purtroppo era già troppo tardi. Per Tyrion non c’è stato niente da fare. Le ultime immagini della ong lo mostrano steso con una flebo alla zampa. Privo di forze, consumato dalla parvovirosi.

La triste notizia è stata confermata anche da Jerry Italia su Facebook:

Tyrion non ce l’ha fatta, il suo piccolo cuore non ha retto alla malattia e all’orrore che gli è stato inflitto con tanta cattiva leggerezza. Tyrion non ce l’ha fatta, e lì fuori ci sono ancora tanti animali che potrebbero subire la sua stessa sorte. I volontari si fanno in quattro per evitarlo ma è compito di tutti evitare che riaccada, perché non è solo un problema di maltrattamenti sugli animali, ma è una deriva valoriale che coinvolge ognuno di noi. Ne approfitto per ricordarvi che, ancora oggi, i volontari di V.I.T.A. randagia Onlus continuano a non avere una casa. Il rifugio in cui accoglievano gli animali non c’è più…quindi, chi avesse dei capannoni o strutture simili da mettere a disposizione, si faccia avanti. Questi ragazzi che aiutano senza chiedere nulla in cambio, adesso hanno bisogno di noi #Tyrion #unacasapervitarandagia

Fonte: FanPage.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *