Quante volte li abbiamo visti e sentiti suonare in via del Corso a Roma! La band si esibiva all’aperto, in strada,  sperando che i passanti lasciassero loro degli spiccioli, oppure nei ristoranti.

La bassista Victoria De Angelis, dopo la vittoria a Sanremo, l’ha ricordato: «In soli quattro anni siamo passati dal suonare in strada a via del Corso a Roma e dai ristoranti a vincere Sanremo».

I Maneskin, trionfatori dell’ultimo Festival con il rock della loro «Zitti e buoni», da giovanissimi adolescenti, in t-shirt e pantaloncini, deliziavano i passanti con la loro musica e mettevano la custodia della chitarra per le offerte. Ora hanno un’immagine più grintosa rispetto ad allora.
“Zitti e buoni” è il titolo della canzone che ha trionfato, ma è anche una frase che gli insegnanti sono soliti dire agli alunni in classe.

I Maneskin, capitanati da Damiano, dedicano la vittoria proprio a un professore “che ci diceva sempre di stare zitti e buoni” da qui il titolo della canzone.

Non è chiaro chi sia il docente al quale si riferiscono
Victoria De Angelis e Thomas Raggi, bassista e chitarrista, che frequentavano il liceo Kennedy di Monteverde.

La prima volta che Damiano ha cantato al concerto di Natale una canzone di Elton John, a scuola, ha fatto rimanere in silenzio trecento studenti nell’aula magna della scuola. Un grande talento! Frequentava il Liceo Linguistico Eugenio Montale in via Bravetta.

Il batterista Ethan Torchio si è poi unito a loro successivamente. La band ha vinto Sanremo con il 40 per cento delle preferenze provenienti dal televoto.

I vestiti originali indossati dalla band durante la finale sono della giovanissima tranese Tiziana Scaglione: tute nude look con ricami argentati.
Moda e musica legate indissolubilmente.

Giovanissimi e talentuosi, i Maneskin sono arrivati al festival della Canzone italiana, dopo l’undicesima edizione di X-Factor. E hanno vinto, spiazzando tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *