A Figino Serenza l’iniziativa del Comune per sensibilizzare tutti, “soprattutto i più giovani: bisogna rispettare gli spazi comuni”.

“Chi butta a terra i mozziconi non vale una cicca”: è lo slogan della campagna di sensibilizzazione lanciata dal Comune di Figino Serenza (nel Comasco) per rivolgersi ai fumatori incivili, che rischiano multe da cento euro. “Quello della tutela degli spazi pubblici è un tema che riguarda tutti i cittadini. Come amministrazione, abbiamo già organizzato varie giornate dedicate alla pulizia del territorio, in cui noi membri della giunta ci siamo impegnati in prima persona insieme ai volontari che hanno aderito – sottolinea il sindaco Roberto Moscatelli – Ma, al di là di queste iniziative, serve un’attenzione quotidiana da parte di ciascuno. La campagna contro i mozziconi va appunto in questa direzione”.

I manifesti che verranno affissi nei prossimi giorni per le strade del paese e i post pubblicati sui canali social dell’amministrazione comunale hanno l’obiettivo di raggiungere “innanzi tutto i più giovani, che spesso si ritrovano a fumare al parco o nei dintorni della scuola – continua il primo cittadino – Chiediamo loro di rispettare gli spazi frequentati da tutti, oltre ovviamente alle norme anti Covid”.

La pandemia ha introdotto anche una nuova forma di inquinamento, ovvero quello dovuto all’abbandono delle mascherine nell’ambiente: “Questo aspetto non è previsto dal nostro regolamento di Polizia locale, che era stato approvato ad aprile 2019, ben prima che scoppiasse l’emergenza sanitaria – prosegue Moscatelli – Ma per chi getta la mascherina la sanzione sarà uguale a quella comminata a chi abbandona i mozziconi”. A giudicare dai primi commenti affidati a Facebook, l’iniziativa ha riscosso l’approvazione dei cittadini di Figino Serenza: “Per far rispettare le regole e quindi tutelare al meglio l’ambiente, abbiamo bisogno di loro – conclude il sindaco – Vedremo nelle prossime settimane gli esiti della campagna di sensibilizzazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *