Fino al 25 febbraio non sarà possibile spostarsi liberamente tra una Regione italiana e l’altra, neanche tra quelle in area gialla. È quanto deciso durante il Consiglio dei ministri ancora in corso, convocato oggi pomeriggio alle 15.

E se in un primo momento era circolata l’ipotesi di un decreto in vigore fino al 5 marzo, data in cui scadrà anche il Dpcm del 16 gennaio, alla fine si è optato per un provvedimento dalla durata più breve, in attesa dell’insediamento della squadra dei ministri del nuovo governo Draghi.

“Dal 16 al 25 febbraio – recita la norma – sull’intero territorio nazionale è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”.

Toccherà poi al nuovo governo Draghi, subito dopo l’insediamento e la fiducia da parte di entrambe le Camere, lavorare al nuovo Dpcm che dovrebbe essere emanato entro i primi giorni di marzo.

 

Fonte: Fanpage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *