Anthony Fauci crede che la doppia mascherina funzioni ma c’è una validità scientifica che lo afferma?

Anthony Fauci, l’immunologo americano nominato da poco consigliere del nuovo presidente degli Stati Uniti nella task force contro il Covid-19, crede che la doppia mascherina funzioni. E non è solo Fauci a pensarla così. Alcuni esperti , infatti, ritengono che mettere due mascherine una sull’altra in zone più rischiose come i posti affollati o gli ospedali sia una buona soluzione. Ma c’è una validità scientifica che lo afferma?

La doppia mascherina

In molti quando si trovano in posti molto affollati prediligono la doppia mascherina. Solitamente la prima che si indossa è quella chirurgica o la FPP2 con sopra quella di stoffa ben aderente o a strati. Ilcorriere.it in merito alla validità scientifica della doppia mascherina ha chiesto lumi a Giorgio Buonanno che è un esperto di particelle.

Ebbene, la risposta del professore è che questa metodologia di utilizzo aiuta a colmare gli spazi vuoti. La protezione della mascherina, infatti, è completa solo se filtra e aderisce al volto.

Se essa non aderisce perfettamente le goccioline di grandi dimensioni vengono bloccate ma le piccole sfuggono dai bordi. Per Buonanno, quindi, la mascherina deve sigillare il viso per cui è una buona idea quella di cercare di farla aderire al meglio perché si raggiunge una protezione maggiore.

La mascherina e la scomparsa dell’influenza

La mascherina è importantissima per ridurre il rischio da contagio da Covid-19 come comunica anche una revisione pubblicata dalla rivista scientifica PNAS. Inoltre, più è conforme alle linee guida (quindi più è aderente) più è efficace.

Ricordiamo che grazie alla mascherina l’influenza è quasi scomparsa quest’anno. I dati sono infatti molto più bassi rispetto allo scorso. Si crede quindi che qualunque sistema (anche quello della doppia mascherina) che migliori la resistenza al diffondersi del virus sia da prendere in considerazione.

Fonte: InvestireOggi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *