Da febbraio i consumatori possono presentare il codice lotteria presso gli esercenti con i registratori di cassa telematici aggiornati. Così potranno partecipare alla prima estrazione che dovrebbe essere fissata per il 12 marzo.

Da lunedì prossimo, 1 febbraio, sarà possibile partecipare alla lotteria degli scontriniLo conferma a Key4biz l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Lotteria degli scontrini, come si partecipa?

Sarà possibile partecipare alla lotteria degli scontrini presentando, prima di pagare cashless, il codice lotteria, che si genera in modo semplice da qui inserendo il Codice Fiscale: https://servizi.lotteriadegliscontrini.gov.it/codicelotteriaE se dovessi smarrire il codice lotteria?

È possibile generare fino ad un massimo di 20 codici personali.

Lotteria scontrini, quando presentare il codice

Il codice dovrà quindi essere mostrato, prima di effettuare un pagamento in modo digitale, presso gli esercenti con i registratori di cassa telematici aggiornati. La lotteria degli scontrini è dedicata solo a chi da febbraio pagherà nei negozi fisici con carta di credito, prepagate, bancomat o app. È escluso chi pagherà in contanti.

La prima estrazione utile dovrebbe essere fissata per il 12 marzo o per il giorno successivo.

Nei prossimi giorni sul sito della lotteria degli scontrini sarà attivata l’area personale per i consumatori da dove potranno scoprire anche se hanno vinto.

Dal primo marzo i consumatori potranno segnalare i negozianti che non accettano il codice lotteria e gli esercenti hanno tempo fino al primo aprile per aggiornare i registratori di cassa telematici. Rischiano sanzioni? No, ma forse potranno perdere dei clienti.

I premi

Ogni acquisto genera biglietti “virtuali” che consentono di partecipare alla lotteria: ogni euro speso dà diritto a 1 biglietto, fino a un massimo di 1.000 biglietti per uno scontrino pari o superiore a 1.000 euro.

Alle estrazioni della lotteria cashless partecipano non soltanto i consumatori, ma anche gli esercenti, cioè̀ i venditori che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

I vantaggi per gli esercenti

Il biglietto vincente per il consumatore determina automaticamente anche la vincita per l’esercente.

Per permettere la partecipazione alla lotteria, l’esercente deve avere un registratore telematico con il software aggiornato e deve accettare pagamenti elettronici, con il classico Pos o altri sistemi omologati. La trasmissione del codice lotteria sarà in automatico al sistema della lotteria (gestito dall’Agenzia delle entrate e dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli).

Se chiedi la detrazione o deduzione fiscale non puoi partecipare alla Lotteria degli scontrini

Non possono partecipare alla lotteria degli scontrini gli acquisti per i quali il consumatore richiede all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale al fine di usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali (per esempio, gli acquisti di prodotti sanitari in farmacie, gli acquisti in parafarmacie, ottici, eccetera).

 

Fonte: Key4Biz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *