YouTube ha scelto di rimuovere dalla piattaforma il tg in cui andava in onda il servizio e di sospendere l’account. Il fondatore Messora: “Registrati in tribunale, con un direttore che risponde all’Ordine: non accettiamo che nessuno all’infuori della magistratura possa sindacare su quanto viene detto dalla redazione”

YouTube ha limitato il canale della web tv Byoblu per una settimana. La ragione è un servizio in cui si metteva in dubbio l’efficacia del vaccino Pfizer contro il Covid-19, riprendendo un editoriale del British Medical Journal in cui Peter Doshi riportava le sue perplessità sul farmaco. Doshi aveva firmato interventi, sempre sotto forma di domande e dubbi, anche sul New York Times. YouTube ha scelto di rimuovere dalla piattaforma il tg in cui andava in onda il servizio e di limitare l’account per sette giorni.

Byoblu è una tv nata come video blog nel 2014, da un progetto di Claudio Messora. Si è poi evoluta come web tv fino ad approdare nel digitale terrestre. “Siamo una testata giornalistica regolarmente registrata in tribunale – scrive Messora sul sito di Byoblu – Siamo una televisione che trasmette sul digitale terrestre, con le concessioni governative in regola. Siamo tutelati dalla Costituzione e vi sono organismi istituzionali (nazionali) deputati a vigilare su come viene esercitata la libertà di stampa nel nostro Paese: siamo registrati al Roc e sottoposti all’Agcom. Abbiamo un direttore responsabile che risponde all’Ordine dei Giornalisti oltreché alla legge. Non accettiamo che nessuno, al di fuori delle istituzioni italiane, attraverso gli organismi preposti, e all’infuori della magistratura che sono i soli organi che riconosciamo, possa sindacare su quanto viene detto dalla nostra redazione nel nostro telegiornale”.

 

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *