Splendide notizie arrivano da Alex Zanardi. L’ex pilota che lo scorso 19 giugno era stato coinvolto in un grave incidente è tornato a parlare.

La notizia l’ha data la dottoressa che lo ha in cura, Federica Alemanno, che in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ ha detto: “È stata una grande emozione quando ha cominciato a parlare, nessuno ci credeva. Lui c’era! E ha comunicato con la sua famiglia”.

L’ex pilota di Formula 1 sta proseguendo la sua riabilitazione all’Ospedale di Padova dopo l’incidente subito sulle strade della Val d’Orcia il 19 giugno. Sette mesi duri, delicati, con tanta paura per le sue condizioni e tanta pazienza per la famiglia di Alex e per i medici che lo stanno curando. La neuropsicologa che lo cura Federica Alemanno ha parlato del risveglio del grande campione e parlando delle sue condizioni ha detto: “E’ stata una grande emozione quando ha cominciato a parlare, nessuno ci credeva. Alex è riuscito a comunicare con la sua famiglia“.

Che cos’è la tecnica definita awake surgery

La tecnica con cui il pluri-campione paralimpico è stato risvegliato è stata spiegata in quella stessa intervista dalla dottoressa Alemanno. Quella tecnica viene definita ‘awake surgery’: “E’ la chirurgia da svegli. È una tecnica molto particolare che si fa in pochissimi centri in Italia e ha come obiettivo quello di garantire al paziente la migliore qualità di vita possibile dopo un’inevitabile intervento chirurgico alla testa”.

La tempra di Zanardi ha colpito anche la dottoressa che è riuscita spesso a percepirla: “Tenendogli la mano giorno per giorno sono rimasta sorpresa dalla sua capacità di recupero“, confessa, testimoniando ancora una volta la grandezza di un atleta e di uomo fuori dal comune. Le speranze di rivedere Alex in buone condizioni in futuro rimangono intatte e tutti fanno il tifo per lui”.

 

Fonte: Fanpage

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *