Il primo ministro del Land tedesco, Markus Soeder, ha annunciato che a partire dalla prossima settimana non sarà più sufficiente coprire naso e bocca, ma servirà il dispositivo che protegge anche chi lo indossa: sarà obbligatorio anche al supermercato. I commercianti: “Così shopping più sicuro”

In Baviera da lunedì entrerà in vigore l’obbligo di indossare le mascherine Ffp2 al supermercato, nei negozi e sui mezzi di trasporto pubblico. Il primo ministro del Land tedesco, Markus Soeder, ha annunciato che a partire dalla prossima settimana non sarà più sufficiente coprire naso e bocca, ma servirà una mascherina Ffp2, che non solo protegge gli altri dalla diffusione del coronavirus, ma anche chi la indossa. Soeder ha avvertito infatti che la Baviera deve prepararsi a un aumento del numero di casi, nonostante il lockdown duro ancora in vigore. Oggi l’istituto Robert Koch ha comunicato altri 891 morti in Germania, oltre a 12.802 nuovi positivi accertati: numeri considerati ancora sottostimati.

Intanto, la misura decisa dalla Baviera è stato apprezzata dall’associazione dei commercianti del Land: “È la chiave per riaprire il commercio al dettaglio”, perché “rende lo shopping più sicuro ed è esattamente ciò di cui abbiamo bisogno”, ha spiegato Bernd Ohlmann, amministrato delegato della Handelsverbands bavarese.

Il governatore della Csu Soeder non ha però precisato se sarà lo stato a fornire ai bavaresi le mascherine Ffp2 o se le persone se le dovranno procurare da sole. Da metà dicembre il governo tedesco ha distribuito mascherine FFP2 gratuite per la fasce più a rischio: chi ha più di 60 anni e le persone affette da patologie croniche. Si tratta in totale di 27 milioni di persone che hanno diritto a 15 mascherine. L’associazione bavarese dei farmacisti ha spiegato alla Sueddeutsche Zeitung che stimano di avere sufficienti scorte in magazzino e possono ottenerne di altre rapidamente. Le Ffp2 inoltre sono acquistabili anche nei negozi al dettaglio, così come sul web. “È facile da acquistare”, ha detto lo stesso Soeder.

 

Fonte: Il Fatto Quotidiano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *