I nuovi modelli dell’IPhone sono stati pensati per essere un “occhio elettronico” e poter aiutare chi ha problemi di vista

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sono più di 2,2 miliardi di persone nel mondo che hanno problemi alla vista o sono non vedenti. Entro il 2050, il numero salirà a causa dell’aumento dell’incidenza di diabete e altre malattie croniche,

spesso per chi è ipovedente, non vedente o in generale ha problemi di vista, muoversi nello spazio, capire le distanza dalle persone o le cose che ci circondano può risultare complesso e spesso richiede la rinuncia alla propria autonomia e la richiesta di aiuto ad un famigliare o un amico anche solo per andare a fare due passi all’aria aperta o muoversi in casa,

i nuovi modelli del famosissimo telefono della Apple, vengono incontro a questo tipo di disabilità attraverso lo scanner LiDAR e un App che offre la possibilità che il telefono indichi la distanza da altre persone o cose e descriva il mondo esterno

una possibilità che si può rivelare molto utile a chi ha problemi di vista e un valido aiuto per mantenere o acquisire più autonomia del muoversi nell’ambiente,

proprio nella giornata mondiale della disabilità è arrivato l’annuncio della Apple, di questa nuova funzione chiamata “People Detection” può rilevare la distanza fino a 5 metri, segnalando chiunque entri nel raggio dell’obiettivo grandangolare, che si basa sul sensore di profondità LiDAR, (lo stesso che si utilizza ad esempio in app di  realtà aumentata o nelle auto a guida autonoma.)

le occasioni di utilizzo sono davvero molte, le persone con problemi di vista potranno utilizzarla per esempio camminando sul marciapiedi e verranno avvertite ogni volta che un’altra persona entrerà nel raggio dei 5 metri intorno a loro, alle poste, al supermercato, o ovunque ci sia da fare una coda per capire quando la persona davanti scorre

ma anche in ristoranti o bar per capire quando un posto ad un tavolo è libero e ci si può sedere, o sui mezzi pubblici per i posti a sedere,

con la stessa idea, ovunque ci si trovi circondati da persone, o in coda o in posti affollati, ma anche solo appunto, per essere sicuri di camminare tranquillamente per strada,

Un altro strumento pensato per poter tornare anch’esso utile a chi ha problemi di vista è “Magnifier” una Lente d’Ingrandimento, che  quando VoiceOver è abilitato, permetterà al telefono di descrive persone e gli altri elementi dell’ambiente esterno, macchine, alberi, case. Un supporto per aiutare a muoversi nell’ambiente e capire da cosa si è circondati in modo dinamico

un passo avanti per rendere il mondo un luogo più accessibile per tutti!

 

Fonte: Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *