Un 2021 peggio del 2020. Sembra impossibile ma per Nostradamus sarà così. Seguendo, infatti, le profezie del noto scienziato l’anno che si appresta a venire sarà ancora pieno di sciagure e brutte notizie.

Per Nostradamus il prossimo anno ormai alle porte sarà caratterizzato da un brusco innalzamento del livello del mare, causato dallo scioglimento dell’Antartide: provocherà inondazioni e terremoti. E ancora, il mondo si dovrà preparare ad affrontare una carestia di proporzioni bibliche che metterà in ginocchio la popolazione. “Nel cielo si vede il fuoco e una lunga scia di scintille”, con queste parole ha previsto che un asteroide colpirà la Terra, causando gravi danni al pianeta. Sempre secondo lo scrittore francese ci sarà una nuova guerra mondiale quando due Paesi alleati entreranno in conflitto e coinvolgerà le più grandi potenze. Senza contare che l’intero Pianeta sarà interessato da una crisi finanziaria importante: i mercati subiranno un crollo storico.

Le triste profezie

La pandemia di coronavirus nel 2020 rappresenta l’inizio di una serie di eventi sfavorevoli che colpiranno il nostro mondo, e la carestia che si annida non è mai stata affrontata prima: ci riporterà indietro nella storia e gran parte della popolazione mondiale non sarà in grado di superarla.

Tuttavia non serviva scomodare Nostradamus per quello che è un allarme già annunciato anche dalle Nazioni Unite. Il mondo sta per affrontare una carestia biblica a causa della pandemia di coronavirus, e non abbiamo molto tempo prima che centinaia di milioni di persone muoiano di fame, ha detto il capo dell’agenzia di aiuti alimentari dell’ONU.

“Nel cielo si vede il fuoco e una lunga scia di scintille”, avrebbe recitato una quartina delle Profezie. Secondo alcune interpretazioni, questo verso si riferisce a un grosso asteroide che potrebbe colpire la Terra l’anno prossimo.

Nel 2021 è prevista la missione coordinata da Esa e Nasa per colpire l’asteroide Didymos quando si troverà a 17 milioni di chilometri dalla Terra. Gli esperti affermano che in futuro l’impatto di un asteroide con la Terra è certo, in quanto ci sono sempre stati e ci saranno sempre, ma “è una catastrofe che possiamo prevenire ed evitare” spiega Ian Carnelli, responsabile della missione Hera dell’Esa.

4. I robot governeranno il mondo

Dal 2021 l’intelligenza artificiale supererà l’uomo, portando a uno scenario da film di fantascienza. Questa la previsione stando alla quartina delle Profezie di Nostradamus

Diversi esperti affermano che entro i prossimi 3 anni il mercato del lavoro sarà completamente trasformato e in molti settori le macchine automatizzate prenderanno il posto delle persone, causando disoccupazione, disordini sociali e miseria.

5. Una guerra tra due Paesi amici

Due Paesi alleati entreranno in un conflitto militare che degenererà in una guerra mondiale e coinvolgerà le più grandi potenze dopo l’ascesa del terzo anticristo. Ecco come suona la profezia: “Nella città di Dio ci sarà un grande tuono. Due fratelli verranno dilaniati dal Caos, mentre la fortezza resiste il grande leader soccomberà. La terza grande guerra inizierà quando la grande città sarà in fiamme.”

6. Una grande crisi economico finanziaria

Secondo le previsioni di Nostradamus, siamo sull’orlo di un grande crollo dei mercati. Dopo la crisi del 2008, l’arrivo di un’altra ondata di recessione globale non è infondato. Il 2021, e le basi già sono state messe dall’anno che sta per chiudersi, potrebbe essere un nuovo anno nefasto dal punto di vista economico-finanziario, con i mercati che subiranno un crollo storico.

7. La conquista dello Spazio

Nel 2021 inizierà una nuova era del turismo spaziale. In una delle sue visioni Nostradamus avrebbe visto umani vivere sulla Luna nel 2021. D’altronde non si tratta di una possibilità così remota: la NASA ha annunciato il via dei viaggi sulla Stazione Spaziale Internazionale per il pubblico e le aziende e Elon Musk sta investendo sempre più risorse ed energie nel suo progetto di colonizzare Marte.

8. Disastri naturali, terremoti e inondazioni

Non ci sono dubbi: i cambiamenti climatici nel 2021 influenzeranno ancora di più il Pianeta e le politiche dei singoli Stati. Stando alle profezie di Nostradamus ci saranno inondazioni in tutto il mondo e un violento terremoto colpirà la California.

Di tutti gli scenari apocalittici che potrebbero avverarsi, l’innalzamento del livello del mare è il più drammatico. Attualmente, il 50% della popolazione mondiale vive nelle zone costiere, che potrebbero essere inghiottite dall’acqua.

“Corpi morti dall’acqua, terra che uno porterà lì, Aspettando invano la fortuna di essere sepolto lì.”

Profezie Nostradamus 2021: quanto sono veritiere?

Nostradamus è nato a Saint Rémy de Provence, nel sud della Francia, il 14 dicembre del 1503. Fu un famoso medico francese, cabalista e farmacista, diventato celebre in tutto il mondo per il suo libro Le Profezie, pubblicato per la prima volta nel 1555 e contenente oltre 6300 profezie.

Nelle sue quartine Nostradamus usa parole vaghe, metafore, riferimenti oscuri e datati. Inoltre i suoi scritti sono stati oggetto di traduzioni e interpretazioni diverse. Spesso anche gli studiosi di Nostradamus non sono d’accordo sul significato e l’interpretazione da dare ai suoi testi. Ad esempio Peter Lemesurier, un ex linguista di Cambridge e autore di molti libi su Nostradamus, sostiene che egli non fosse né un medico né un astrologo, e neppure (come per sua stessa ammissione) un profeta. Nostradamus era semplicemente convinto che la storia si ripetesse, e quindi proiettava nel futuro eventi già accaduti in passato. I testi di Nostradamus sono così criptici che chiunque nei secoli ci ha letto quello che ha voluto. Nonostante tutto da oltre 400 anni le profezie di Nostradamus continuano ad affascinare il mondo intero

Nostradamus. Le nuove profezie fino al 2025

Gli avvenimenti preannunciati dalle profezie di Nostradamus – come l’attentato al papa, la catastrofe nucleare di Chernobyl, la caduta del muro di Berlino, la guerra del Golfo, la comparsa di nuove malattie come l’Aids -si sono verificati nel corso della nostra storia con impressionante precisione. Ora la visione profetica dell’autore delle famose quartine si affaccia al Terzo millennio. Con la consueta analisi rigorosa, nel più grande rispetto del testo originale, Jean-Charles de Fontbrune interpreta l’opera di Nostradamus, leggendovi l’avvenire dell’umanità fino al 2025 e preannunciando avvenimenti di cui già possiamo intravedere i primi segnali (come una grande crisi economica nei paesi industrializzati e un nuovo conflitto mondiale prima della fine del ventesimo secolo).
“Lo scopo fondamentale di questo libro”, scrive de Fontbrune, “è quello di informare e di ammonire. L’uomo si trova di fronte a una svolta determinante della propria storia. La scelta che oggi gli s’impone è molto semplice: a partire dal 1998 prenda in pugno il proprio destino per affermare sulla Terra la pace universale e il rinnovamento spirituale, oppure persista nel ciclo infernale del suo materialismo distruttivo, contribuendo, in tal caso, all’avverarsi delle profezie di Nostradamus e dell’Apocalisse di Giovanni Evangelista…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *