Si parla di 8 episodi, in lavorazione dall’estate 2021 e nel ruolo di Yanez dovrebbe esserci Luca Argentero

Il pubblico italiano lo ama per i suoi ruoli da protagonista in “Bitter Sweet – Ingredienti d’amore” e “Daydreamer” (titolo originale turco Erkenci Kus), acclamatissime soap turche trasmesse con successo da Canale 5. E presto il bel Can Yaman, attore turco di Istanbul, vestirà i panni di un eroe nazionale della televisione italiana: Sandokan.  Sulle orme di Kabir Bedi, a cui assomiglia moltissimo, la star reciterà accanto a Luca Argentero (che interpreterà Yanez) per un podcast radiofonico e una fiction incentrate sulla storia della Tigre di Mompracem.

Si tratterà di 8 episodi da 50 minuti l’uno, in lavorazione dall’estate 2021 per Lux Vide in partnership con RTL 102.5.

“Ora ci si prepara per Sandokan”, scrive l’attore sul suo profilo Instagram postando uno scatto in cui la somiglianza con il celebre personaggio è davvero incredibile.

La serie, scritta da Alessandro Sermoneta e Davide Lantieri, dovrebbe ispirarsi ai romanzi di Salgari, in una rilettura in chiave moderna del mondo de “Le Tigri della Malesia”.

Sandokan, soprannominato la Tigre della Malesia o la Tigre di Mompracem, è un personaggio immaginario e protagonista di numerosi romanzi d’avventura del ciclo dei pirati della Malesia creato dal celebre scrittore veronese di romanzi d’avventura Emilio Salgari, adattati successivamente in film, miniserie televisive, serie animate, film per la tv e fumetti.

Secondo una teoria di larga diffusione, il nome Sandokan fu ispirato a Salgari dal nome di un centro costiero sito nel Borneo nord-orientale, Sandokan, che significa “pegno scaduto”: la città fu infatti lasciata in pegno dal Sultano di Sulu al governatore locale come garanzia di un prestito che poi non restituì mai.

Sandokan è una sorta di pirata gentiluomo. È alto, affascinante, molto muscoloso, slanciato e attraente, con lo sguardo freddo, la bellezza affascinante, un’aria truce e severa, i grossi turbanti sulla sua testa, ma soprattutto i suoi occhi nerissimi, in grado di affascinare e di incutere terrore a qualsiasi nemico.
Combatte eroicamente contro il colonialismo britannico ed è un eroe puro, un personaggio monolitico e privo di dubbi. Mosso da un odio inguaribile nei confronti degli inglesi e del Raja bianco James Brooke – acerrimo nemico dei pirati e responsabile dalla strage della sua famiglia – lotta con ogni mezzo per la libertà del suo minuscolo regno, l’isola di Mompracem, minacciata, invasa dal nemico e, infine, riconquistata.

 

Fonte: Tgcom24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *