Difficile che gli agenti vadano di loro iniziativa a verificare che nn ci siano più di due ospiti a tavola; però daranno immediata attenzione a ogni segnalazione e denuncia da parte di privati cittadini su situazioni a rischio Covid come assembramenti nelle abitazioni private o nelle strade

La polizia locale di Roma Capitale si prepara alle feste di Natale con un piano speciale di potenziamento di agenti e controlli su strada e anche nelle abitazioni: sarà linea dura. Tanto sui locali finchè potranno rimanere aperti quanto sulle abitazioni private dove non si rispettino le regole dettate dal decreto del governo antiCovid. Questo week end è solo la prova di quello che verrà: in questi due giorni sulle strade della capitale ci sono più di 1200 agenti a controllare soprattutto i locali: stanotte è stato chiuso un club privato nel quartiere Appio Latino, vicino piazza Re di Roma, dove si stava tenendo un evento mondano in violazione delle regole anticovid con un gruppo di oltre una decina di persone. Che sono state sanzionate per almeno 400 euro mentre la multa per il locale ha superato i duemila euro per ulteriori violazioni riscontrate. E visto che i locali saranno chiusi con il lockdown che verrà fra tre giorni, il piano di controlli natalizio si sposterà su strada e nelle case.

Sarà comunque difficile se non impossibile, anche per rispetto della privacy, che gli agenti vadano a controllare di loro iniziativa casa per casa a controllare che nn ci siano più di due ospiti a tavola; però daranno immediata attenzione e pronto intervento a ogni segnalazione e denuncia da parte di privati cittadini in merito a situazioni a rischio Covid come assembramenti nelle case o nelle strade. Inoltre potranno intervenire anche di loro iniziativa se nei pressi delle abitazioni private vedranno comportamenti o situazioni potenzialmente a rischio come afflussi improvvisi di persone o di macchine nei pressi dell’abitazione: resta fermo però il rispetto della privacy e il guidatore, se fermato in macchina, non dovrebbe essere obbligato a rivelare il nome della persona che sta andando a visitare.

È infatti previsto un pattugliamento capillare delle strade e posti di blocco nei punti strategici della città, a partire dalla Cristoforo Colombo. Certamente servirà un ingente spiegamento di forze per rispettare questo piano e non a caso a partire dal 24 saranno più di 1200 gli agenti della polizia municipale per strada. I risultati si vedono: oltre al locale chiuso in piazza Re di Roma, ieri nel centro storico ci sono stati altri interventi da parte dei caschi bianchi della polizia locale. Che ieri sono entrati in una casa vacanze dove hanno trovato una decina di ragazzi che avevano organizzato una festa: si sono nascosti in terrazzo all’arrivo della pattuglia ma sono stati tutti identificati e sanzionati.

Tra loro anche dei minorenni affidati ai rispettivi genitori. Poco dopo e non distante dalla casa vacanze, i caschi bianchi sono intervenuti in un’altra casa vacanza dove era in corso un evento mondano, con un gruppo di persone riunite in una sala: e qui gli agenti hanno pure riscontrato altre irregolarità oltre alla violazione delle regole antiCovid, soprattutto sulla somministrazione di cibo e bevande senza titolo: multa di oltre 4mila euro.

 

Fonte: La Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *