C’è un posto nel Lazio dove il Natale si esprime nel suo significato più profondo, un borgo medievale dove si respira spiritualità e fede: si chiama Greccio e si trova in provincia di Rieti, nella parte orientale della regione.

Qui, nel lontano 1223, San Francesco d’Assisi – aiutato dal nobile Giovanni Velita – diede alla luce il primo presepe vivente della storia.

La tradizione è stata riproposta ciclicamente durante le festività, negli anni scorsi, attraverso un presepe vivente organizzato dalla Pro Loco di Greccio, con un’intensa rievocazione storica del primo presepe del mondo. Durante il periodo di Natale, la piazza principale del paese ospitava anche un caratteristico mercatino.

A causa dell’emergenza dovuta al Covid, l’edizione del 2020 del presepe sarà trasmessa online sulla pagina Facebook della dalla Pro Loco di Greccio. L’appuntamento in rete – una replica di quello dello scorso anno – è fissato per i giorni 24, 26, 27 dicembre e 1, 2, 3 e 6 gennaio alle ore 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *