Fuochi d’artificio, per festeggiare il 2020. Abbiamo dato il benvenuto al nuovo anno senza sapere cosa ci aspettava. Ma questo toccante video racconta in pochi istanti quello che abbiamo vissuto, uno degli anni più difficili a livello globale.

Un mix di immagini e filmati racchiude in poco più di 3 minuti questo controverso 2020, che sta per concludersi in un’atmosfera di incertezza. Ed è così che tra i festeggiamenti si innestano subito le immagini dei terribili incendi che hanno devastato l’Australia, a gennaio, distruggendo ettari di verde e uccidendo addirittura miliardi di animali.

Ma era solo l’inizio. A gennaio si affacciano già le prime immagini della pandemia in Cina, con Wuhan e i suoi abitanti chiusi in casa. Scene forti, inimmaginabili, che presto avremmo vissuto anche noi.

E le strade, le piazze del mondo iniziano a svuotarsi, ci si affaccia alle finestre per sentirsi meno soli di fronte a un nemico sconosciuto, inafferabile ma in alcuni casi letale. Si canta, forse per scacciare le paure più profonde, e nel silenzio delle città riecheggiano le sirene che corrono verso ospedali pieni, in cui viene vietato anche un ultimo saluto ai propri cari.

Ci eravamo illusi che il Covid ci avesse cambiati, che il tempo trascorso in casa ci avesse fatto riflettere ma poi abbiamo assistito alla morte di George Floyd, a quella di Willy Monteiro.

Le fiamme e una forte esplosione distruggono il porto della capitale libanese Beirut provocando il crollo di alcuni edifici e causando oltre 200 morti.

Ci sono poi le desolate distese amazzoniche, dove prima sorgeva rigogliosa la natura, devastata dalla deforestazione.

Ecco il video, da vedere tutto d’un fiato.

Difficile sapere come sarà il 2021, una cosa è certa: il 2020 ci ha duramente provati.

 

Fonte: GreenMe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *