Un segnale simbolico ma anche molto concreto al termine di un anno difficile: mille euro in busta paga a tutti i dipendenti del Gruppo Barilla, per ringraziarli dell’impegno avuto nel 2020.

Il riconoscimento, accolto con massima soddisfazione dai sindacati, è stato annunciato nel corso dell’evento aziendale di fine anno e si aggiunge ai tradizionali bonus annuali. L’importo totale che sarà distribuito nel mondo ai lavoratori è di 11 milioni, spiega il Gruppo che opera in più di 100 nazioni e quattro continenti e dà lavoro a oltre 8.400 persone in 29 siti produttivi (15 in Italia e 14 all’Estero) e 36 uffici commerciali.

In questo modo il gruppo ha riconosciuto, prosegue il sindacato, «anche lo straordinario ruolo che le organizzazioni sindacali hanno svolto per garantire la produzione nonostante la pandemia». «Siamo estremamente contenti che la Barilla abbia voluto, ancora una volta, rimarcare il valore essenziale delle lavoratrici e dei lavoratori che con i loro sacrifici e, possiamo dirlo, anche con il loro coraggio hanno continuato a lavorare nonostante le difficoltà che tutti conosciamo. Un impegno eccezionale che ha trovato, in questo Gruppo, una risposta altrettanto eccezionale», aggiunge Pellegrini, parlando di «gesto che riempie il cuore e per il quale la Uila ringrazia, insieme a tutte le famiglie coinvolte, la Barilla che ha saputo portare un pò di luce alla fine di un anno che speriamo di dimenticare tutti al più presto».

In Europa, ha fatto sapere il Gruppo, Barilla ha donato circa 3 milioni di euro a ospedali e associazioni di volontariato e oltre 600 tonnellate di prodotti. Donati anche circa 550 mila euro negli Stati Uniti, in Canada e in Brasile per sostenere ristoratori, agricoltori, ospedali e organizzazioni di volontariato.

 

Fonte: Il Messaggero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *