Diciannove anni, vive a Frascati. Occhi verdi e capelli castani, è stata eletta durante una cerimonia molto diversa dal solito, tra tamponi, distanze e mascherine

L’Italia ha la sua nuova regina di bellezza. Si chiama Martina Sambucini, ha 19 anni, occhi verdi, capelli castani, ed è alta 177 cm. Per la prima volta dal 1959 il concorso si è svolto nella Capitale e l’atteso 81° titolo della sua storia è stato assegnato al Polo Culturale Spazio Rossellini, con il patrocinio della Regione Lazio. In un’atmosfera decisamente diversa dalle altre edizioni, senza pubblico, e nel pieno rispetto del protocollo sanitario anti-Covid, con mascherine e distanze, la giovane, nata a Frascati dove vive, ha avuto la meglio sulle altre concorrenti, selezionate nel corso di un lungo casting nazionale: 21, in rappresentanza di tutte le regioni italiane.

Manila Nazzaro, la vincitrice e Paolo Conticini presidente della giuria 

Le concorrenti, arrivate nello spazio culturale, sono state subito sottoposte al tampone rapido e hanno così “sfilato” solo per la giuria con diversi abiti, dalla tutina sportiva al vestito da sera per il gran finale (e per la prima volta anche niente costume da bagno). I componenti della giuria, e anche gli unici presenti all’evento insieme a Patrizia Mirigliani, erano il presidente, l’attore Paolo Conticini, la criminologa Roberta Bruzzone, l’attrice Chiara Ricci, la fotografa Tiziana Luxardo, la Miss Italia 1999 Manila Nazzaro, il medico Raul D’Alessio, e, ospite “non votante”, il modello Akash Kumar. A presentare la serata, seguita dal pubblico in diretta streaming sulla pagina Facebook di Miss Italia, il conduttore Alessandro Greco, affiancato da Margherita Praticò.

Emozionata e felice la nuova Miss Italia: “Sono una ragazza genuina e positiva, mi piace molto relazionarmi con gli altri. Ho deciso di mettermi in gioco con il concorso, che mi ha permesso di scoprire dei lati di me che non conoscevo e vincere le mie insicurezze”.

Martina Sambucini viene da una famiglia numerosa con due fratelli: Ilaria, di 16 anni, e Gianmarco di nove. Nel suo percorso scolastico il diploma al liceo linguistico e ora studia all’università verso una laurea in psicologia del marketing. Inoltre è fidanzata, ama cucinare e stare al contatto con la natura. Non pratica nessuno sport ma sogna il mondo delle passerelle di alta moda. “Ho avuto la fortuna di avere i nonni che abitano in campagna e per questo ho ricordi bellissimi della mia infanzia, circondata da natura e animali”, aveva detto quando era stata eletta Miss Roma, nel settembre scorso. A novembre ha partecipato di diritto alla finale regionale di Miss Lazio in programma. Fino ad oggi, che è diventata la reginetta d’Italia.

 

Al secondo posto sul podio un’altra romana: Beatrice Scolletta, 25 anni, nata nella Capitale ma vive a Nettuno, occhi marroni, capelli castani e alta 179 cm. Sposata e mamma di due bambini di 5 e 2 anni. Al terzo posto Alice Leone, 22 anni, Miss Liguria che vive a Taggia. Anche lei capelli castano scuro, occhi marroni e alta 170 cm. “Ha trionfato la classica bellezza italiana, con i cappelli lunghi, lisci e castani.

Questa edizione di Miss Italia è stata all’insegna della speranza – dice Patrizia Mirigliani – un’elezione in modalità diversa, nel rispetto di tanti che da mesi affrontano ogni sacrificio, ma comunque una Miss Italia che guarda al futuro. Un segnale di ripresa e di fiducia. Abbiamo così deciso di non interrompere una tradizione che ha un forte significato simbolico, e che, in questo momento, diventa anche una forma di incoraggiamento per tante persone”.

 

Fonte: Repubblica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *