Uomini armati hanno assalito l’istituto nello Stato di Katsina, nel nord-ovest della federazione, una zona che non rientra nel consueto raggio d’azione di Boko Haram. Le Forze armate hanno raggiunto il commando e ingaggiato uno scontro

LAGOS – Centinaia di studenti sono scomparsi da una scuola secondaria dello Stato di Katsina, nel nord-ovest della Nigeria: la scuola di Scienze di Kankara è stata al centro di un raid da parte di uomini armati di kalashnikov, arrivati a bordo di motociclette, sparando in aria.

Per ora non è ben chiaro, scrive la Bbc, se i giovani siano stati sequestrati o siano semplicemente fuggiti dopo l’assalto: almeno 200 di essi, inizialmente dati per dispersi, sono rientrati nella scuola. L’istituto raccoglie oltre 800 allievi: secondo testimonianze raccolte fra i residenti, gli uomini armati ne hanno trascinato via alcuni.

Più tardi le forze armate nigeriane sono entrate in contatto con la banda di assalitori, con cui hanno ingaggiato uno scontro a fuoco.

Al momento non è chiaro chi siano i protagonisti dell’attacco, né sono chiare le dimensioni del sequestro. L’area non rientra nel consueto raggio d’azione di Boko Haram, per cui le autorità nigeriane esitano a riprendere il precedente delle ragazze sequestrate nel 2014 da una scuola di Chibok per essere usate come schiave.

 

Fonte: Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *