In fila, il volto coperto dalla mascherina e avvolti in cappotti pesanti. Una coda chilometrica di persone in attesa che gli venga consegnato un pasto caldo.

Siamo a Milano, le immagini della moltitudine di uomini e donne è stata ripresa da una passante in auto e pubblicata in un video su Twitter. In viale Tibaldi c’è la sede di Pane Quotidiano, l’associazione che ogni giorno nei due centri milanesi distribuisce tra i 3.000 e i 3.500 pasti, senza chiedere il nome a chi si presenta. Alcuni sono «volti nuovi rispetto al passato», come aveva spiegato a Leggo il vicepresidente dell’associazione, Luigi Rossi. I nuovi poveri della pandemia.

 

Il video è diventato virale su twitter dove sta suscitando dibattito. Anche Marco Bentivogli, ex leader Fim ora coordinatore di Base Italia, lo ha ritwittato commentando: «Milano, una fila interminabile di persone per un pasto caldo offerto da @PaneQuotonlus. Persone che non saranno mai nel pubblico urlante dei talk show. E non hanno la carta per il cashback come i ricchi. La povertà, quella vera, toglie il fiato a chi sa ancora indignarsi davvero».

 

Fonte: Leggo

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *