Immancabili e stupende Geminidi in arrivo:  il picco è atteso proprio la notte di Santa Lucia (e quella successiva) quando la Luna sarà praticamente assente. Da non perdere.

Paragonabili alle Perseidi di agosto per quantità e brillantezza delle stelle cadenti, le Geminidi (dette anche Gemellidi) ricorrono ogni anno a dicembre: lo sciame, attivo dal 3 al 19 dicembre, è di solito particolarmente evidente tra il 10 e il 15 dell’ultimo mese dell’anno e in questo 2020 attendiamo il picco proprio la notte di Santa Lucia (tra il 12 e il 13) e quella successiva (tra il 13 e il 14).

Come spiega l’Uai, i più recenti studi hanno rilevato che questo sciame mostra un’attività massima sostenuta per parecchie ore con due aumenti della frequenza, il primo più consistente con meteore di debole luminosità e il secondo successivo meno cospicuo con meteore più brillanti. La frequenza può arrivare a 100 meteore/h.

Così chiamate perché il radiante, ovvero il punto da dove sembrano partire, è nella costellazione dei Gemelli, sono in realtà provocate dall’asteroide 3200 Phaethon e dovrebbero manifestarsi in un’area poco a nord-ovest di Castore, la stella alfa dei Gemelli.

geminidi stelle cadenti dicembre 2020

©Stellarium

Quest’anno sarà particolarmente favorevole alla loro osservazione vista la completa assenza di Luna, che sarà Nuova proprio il 14 del mese (nella mappa il cielo del 13 dicembre alle 0.30 circa).

E per iniziare queste fantastiche giornate, proprio all’alba del 12 dicembre è attesa la splendida congiunzione Luna-Venere, nella costellazione della Bilancia.

 

Fonte: GreenMe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *