L’hanno getta in un cassonetto della plastica, sotto mezzo metro di rifiuti. E come se non bastasse la hanno avvolta nel nastro adesivo, senza che potesse muovere le zampe.

A malapena respirava, ma il suo lamento è arrivato a qualcuno che si è accorto della sua presenza e ha avvertito i volontari dell’Enpa di Pesaro e Urbino giusto in tempo prima che il camion dei rifiuti arrivasse e schiacciasse il povero animale.

Gatta legata con il nastro adesivo e gettata in un cassonetto: salvata prima dell’arrivo del camion rifiuti

I due volontari l’hanno portata in casa loro, dove l’hanno liberata dal nastro adesivo e nutrita. Il veterinario che l’ha visitata ha detto che sta bene, sebbene molto spaventata. Ora i volontari, che hanno sporto denuncia per l’accaduto, la terranno per circa due settimane e poi daranno il via alle pratiche di adozione. E per fortuna sono già tante le famiglie che si sono proposte di farle trascorrere un fine anno pieno d’amore.

 

Fonte: La Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *