Mercoledì 9 dicembre 2020 in prima serata su Rai1 Alberto Angela racconterà la vita e le opere di uno dei più grandi, amati e controversi pittori della storia dell’arte: Michelangelo Merisi.

Stanotte con Caravaggio sarà un vero pellegrinaggio alla scoperta della sua arte, da Milano a Roma, passando per Ladispoli, città che da qualche tempo rivendica la scomparsa del Merisi diversamente da quanto noto, che sarebbe avvenuta il 18 luglio 1610 a Porto Ercole.

La puntata inedita condurrà dunque gli spettatori in diverse città, nonostante le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria.

In un’intervista rilasciata a TV Sorrisi e Canzoni, Alberto Angela rivela che il programma in questo periodo di limitazioni per la pandemia è stato tra i più colpiti, perché di solito si viaggia molto. “Ma per fortuna ho una squadra dalla flessibilità eccezionale: se non potevamo più girare il mondo, lo abbiamo ricreato nel nostro studio. Abbiamo costruito un gigantesco set virtuale che mi permetterà di passeggiare dentro i quadri di Caravaggio come se fossi nelle vie di una città” ha dichiarato il conduttore e divulgatore.

Nel corso del programma verranno riproposte alcune scene della miniserie del 2008 in cui Caravaggio era interpretato da Alessio Boni e ospite sarà il direttore della fotografia di quel set, il premio Oscar Vittorio Storaro, che racconterà come le opere di Merisi abbiano influenzato moltissimo i grandi nomi del cinema.

 

Fonte: Finestre sull’arte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *