A vederla, nessuno ci crederebbe. Compie oggi 65 anni ma è ancora bellissima, sexy, maliziosa. Sembra una “liceale”.

Di chi stiamo parlando? Della splendida Gloria Guida, emblema della bellezza italiana, dai tratti e dai colori nordici.

Sembra che per lei il tempo si sia fermato.
Un corpo mai volgare, ma che ha fatto sognare milioni di italiani, un viso d’angelo, dotata di una malizia dolce e una sensualità innata.

È stata un’icona della commedia sexy degli Anni 70, poi si è ritirata a vita privata dal 1988, per dedicarsi completamente alla famiglia, e, dal 1991, al fortunato marito Johnny Dorelli e poi alla figlia Guendalina.
Eppure, nella mente di molti uomini ma anche di donne che l’hanno ammirata, sono rimasti quegli atteggiamenti sexy, le docce nuda, quelle scollature mozzafiato.

Merano è la sua città natale, ma la famiglia, di origini emiliane, si trasferì subito a Casalecchio di Reno. Ha intrapreso la carriera artistica come cantante in un locale della Riviera romagnola gestito dal padre.

A 17 anni, nel 1972, partecipa a Un disco per l’estate con la canzone “L’uomo alla donna non può dire no”, pubblicato in seguito come singolo.

Un secondo disco segue, nello stesso anno: “Cuore, fatti onore”.
Poi incomincia a recitare ne La ragazzina, La minorenne, La liceale. Indimenticabile nel ruolo di infermiera sexy o di novizia.

Gli Anni 70 e 80 sono stati per Gloria Guida quelli del successo cinematografico. I suoi film erano molto apprezzati dal pubblico.
Questi film, girati con pochi mezzi, suscitarono reazione negativa fra le femministe degli anni Settanta.

Poi ha saputo anche interpretare ruoli più impegnativi.

Nel 2008 è tornata a farsi vedere dal pubblico che non l’aveva mai dimenticata. Bella e dolce come sempre, con i suoi lunghi capelli biondi e gli occhi chiari. Prima ha interpretato una fiction su Canale 5 (“Fratelli Benvenuti”) e poi ha partecipato a programmi come “Io canto” e “Tale e quale show” e altre trasmissioni in Rai, come “Il mondo a 45 giri”, con Luca Barbarossa e “Le ragazze”.

Auguri, alla bella Gloria Guida!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *