A Villa Tasca. La donna, 38 anni, era in casa con le sue bambine: l’altra è rimasta illesa

Una mamma impugna un coltello da cucina e tenta di uccidere la figlia di 8 anni. È successo questa mattina nel quartiere Villa Tasca. La donna, 30 anni, è separata e in casa si trovava con le due figlie di 8 e 6 anni. All’improvviso si è scagliata contro la più grande che ha cercato di difendersi coprendosi il volto con le braccia: ha riportato lievi ferite tra collo e volto. Ad assistere alla scena la figlia minore che ha cominciato a urlare attirando l’attenzione dei vicini. A chiamare i carabinieri sono stati gli inquilini del condominio. Nel palazzo sono arrivati i carabinieri del Radiomobile e del comando provinciale.

Adesso la bambina è ricoverata all’ospedale dei Bambini, le sue condizioni non sembrerebbero gravi. Le coltellate, infatti, l’avrebbero ferita lievemente. La donna ha riferito ai carabinieri di volersi suicidare, adesso si trova in caserma e i militari la stanno ascoltando.

 

Fonte: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2020/11/17/news/palermo_mamma_accoltella_la_figlia_bambina_ricoverata_ma_non_grave-274731739/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *