Un “avviso di appalto aggiudicato”, quello del Viminale guidato da Luciana Lamorgese: il ministero dell’Interno, in particolare il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, si è dotato di un nuovo servizio. Con una gara ha proceduto alla “acquisizione di un servizio di mediazione linguistico-culturale“, per la somma di 918 mila euro, Iva esclusa.

 La gara, scrive il Tempo, è stata vinta dal Ceis, Centro per l’informazione e l’educazione allo sviluppo, presieduto da Elisabetta Blanca Melandri,  che è la sorella di Giovanna, ex ministro Pd. La sorella della Melandri tra l’altro è conosciuta al grande pubblico per essere finita nella rete del “Madoff dei Parioli”, affidando al broker la bellezza di 200 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *