Gli ospiti della casa di riposo Domenico Sartor di Castelfranco Veneto possono tornare ad abbracciare i loro cari, che potranno andare in visita nella struttura in cui è stato allestito un apposito spazio per stringere i familiari attraverso separatori e guanti. Le postazioni predisposte sono 12.

Mesi di isolamento, senza possibilità di incontrare e soprattutto abbracciare i propri cari. Ora per gli ospiti della casa di riposo Domenico Sartor di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, torna la possibilità di toccare i propri familiari, nonostante il Coronavirus. I loro cari potranno tornare a far visita agli anziani ospiti, in sicurezza. La soluzione è stata individuata attraverso una struttura, denominata ‘Emozioni senza confini’, realizzata all’interno del centro servizi alla persona del comune del trevigiano.

Lo spazio è stato allestito nel Salone delle Rose, con dei separatori di vetro e delle postazioni in cui ospiti e familiari possono parlarsi ma anche toccarsi. Le postazioni sono 12 e sono dotate di guanti inseriti nella parete, che consentono il contatto fisico. A disposizione degli ospiti e di chi li va a trovare c’è anche un dispositivo audio (con cuffie e microfono) per le conversazioni.

Fonte: https://www.fanpage.it/attualita/castelfranco-veneto-in-rsa-arriva-la-stanza-degli-abbracci-per-far-visita-e-stringere-i-propri-cari/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *