Napoletana verace, Teresa De Sio possiede una delle voci più particolari della nostra canzone italiana.
Dal Sud all’intera penisola e oltre, l’artista ha saputo rielaborare la musica popolare arricchendola di personalità, eleganza, modernità.

 

Oggi la riccia cantante, dal sorriso aperto, festeggia il suo compleanno.

Teresa De Sio è nata a Napoli il 3 novembre 1952 sotto il segno dello Scorpione ed è sorella della nota attrice Giuliana De Sio.

Cresciuta a Cava de’ Tirreni, ha iniziato il proprio percorso artistico nel 1976 insieme al grande Eugenio Bennato e ai Musicanova nell’ambito della riscoperta delle canzoni popolari partenopee.
Un viaggio nella musica popolare e nel  folk storico, che culmina con il suo primo album, Villanelle popolaresche del ‘500, nel 1978.

“Sulla terra sulla luna” esce nel 1980.

Due anni più tardi, il suo primo successo commerciale, un album da oltre 500mila copie vendute, grazie anche a canzoni popolarissime come Aumm aumm e Voglia ‘e turnà.
Tutta Italia riscopre la voglia di napoletanità. Teresa De Sio e Pino Daniele portano Napoli fuori dai suoi naturali confini e collaborano insieme.

Esce poi l’album “Africana” del 1985, in cui viene affiancata addirittura da  Brian Eno, con un folk dai suoni decisamente più rock. Lo stesso Brian Eno torna a collaborare con Teresa nel doppio album Sindarella suite e nella traccia La storia vera di Lupita Mendera.

Successo anche con La mappa del nuovo mondo, con al centro temi di natura sociale, come nel brano Teresa stanca di guerra e in Io non mi pento.

La brava Teresa lavora anche in teatro e scrive un libro.

Aspettando di sentire presto delle sue nuove canzoni, le auguriamo un buon compleanno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *