Il centro Altamedica di Roma ha sottoposto al ʼJournal of Medical Virologyʼ. i suoi dati. Non senza sorprese

“Non lo sappiamo, non esistono mezzi scientifici per conoscere dove ci si contagia di più, ma possiamo sapere quali siano i luoghi dove ci si contagia meno o affatto: palestre, bar, ristoranti, cinema e teatri”. E’ quanto emerge da uno studio del centro Altamedica di Roma, e sottoposto al ‘Journal of Medical Virology’. “Si tratta – spiega il direttore scientifico di Altamedica, Claudio Giorlandino – del primo studio scientifico di esclusione della sede di contagio”.

Infatti, benché non sia possibile stabilire dove ci si contagi giacché i comportamenti, movimenti e contatti della popolazione siano estremamente vari ed i contagiati possano essere stati infettati in un numero indefinito di luoghi od occasioni anche contingenti od occasionali, è invece estremamente semplice verificare le sedi di frequentazione ed escludere quelle dove la popolazione dei positivi non si sia recata nei 10/15 giorni precedenti il riscontro del virus nel loro tratto respiratorio superiore”.

In pratica “si tratta di valutare i luoghi definiti sensibili o a rischio di trasmissione e verificare, de facto, se i contagiati li avessero visitati, e con quale frequenza, nei 15 giorni precedenti il tampone positivo. I soggetti studiati sono tutti asintomatici – ha precisato il direttore scientifico di Altamedica – E per i soggetti asintomatici o paucisintomatici la letteratura scientifica ritiene che il virus nel tampone rinofaringeo duri al massimo 15 giorni. Quindi basta tornare indietro di 15 giorni e verificare se, in quel lasso di tempo, si sono frequentati certi ambienti o meno”.

Fonte: https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/contagio-covid-studio-meno-rischi-in-palestre-bar-ristoranti-cinema-e-teatri_24867282-202002a.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *