Divieto di fumo anche vicino alle fermate dei mezzi pubblici. Ecco il piano della giunta

A Milano è iniziata la guerra alle sigarette. Dal 1° gennaio 2021 potrebbe essere vietato il fumo in diverse parti della città. E la lista è lunga, sarà vietato fumare nei parchi, all’aperto alle fermate dei mezzi pubblici, nelle aree attrezzate per gioco, sport e attività per bambini, nelle aree cani, sugli spalti delle strutture sportive e nei cimiteri. Il condizionale è d’obbligo perché si tratta di una delibera del Regolamento della qualità dell’aria: il testo è stato approvato dalla squadra del sindaco di Milano Giuseppe Sala ma lunedì 2 novembre dovrà passare dal consiglio comunale.

“È un provvedimento che ha un duplice significato perché aiuta a ridurre il Pm10, le particelle inquinanti che sono più nocive per i polmoni, ma fa anche un’operazione di prevenzione della salute”, ha precisato nel corso della commissione consiliare in videoconferenza l’assessore alla mobilità Marco Granelli.

Si tratta di un primo passo perché il piano di palazzo Marino è quello di vietare il fumo all’aperto in tutta la città entro il 2030. E proprio le “bionde” sarebbero tra le cause della pessima qualità dell’aria che si respira a Milano; dalle analisi effettuate nei mesi scorsi sarebbe infatti emerso “che i maggiori responsabili dell’inquinamento sono il fumo, le pizzerie con i forni a legna e gli ambulanti che mantengono ancora i motori a benzina accesi”.
 
Fonte: https://www.milanotoday.it/attualita/divieto-fumo-parchi-2021.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *